Obiettivi consigliati per le fotocamere mirrorless Sony

Oggi parleremo dei migliori obiettivi per le fotocamere Sony Mirrorless. Tutti i modelli che esamineremo hanno superato il nostro test e, pertanto, ne raccomandiamo l’acquisto. Andiamo a farlo!

Alcuni obiettivi consigliati per le fotocamere della serie Sony a6000: a6000, a6300, a6400, a6500, a6100, a6600…

Obiettivi consigliati per le fotocamere mirrorless Sony con attacco E e sensore APS-C: Sony a5100, Sony a6000, Sony a6300, Sony a6500, Sony a6400, Sony a6100, Sony a6600…

Il miglior obiettivo per la serie MirrorLess di Sony

Introduzione a Sony E-mount

Le fotocamere mirrorless di Sony usano l’attacco E, che ha iniziato ad essere usato con la serie NEX.

Come per altri sistemi (Canon, Nikon, ecc.) ci sono obiettivi progettati per fotocamere con sensore Full Frame (serie a7/a9) e obiettivi progettati per fotocamere con sensore APS-C (NEX, serie a6000 e serie a5000).

Un obiettivo progettato per Full Frame funzionerà correttamente su qualsiasi fotocamera del sistema. Un obiettivo progettato per un sensore APS-C potrebbe essere utilizzato su una fotocamera con un sensore Full Frame, ma produrrebbe una vignettatura (un’area scura intorno all’immagine).

In generale, gli obiettivi progettati per il sensore Full Frame sono più costosi e più pesanti, poiché l’ottica deve coprire una superficie maggiore. Nel caso di Sony, gli obiettivi Full Frame sono solitamente indicati con l’abbreviazione FE.

In questo articolo ci concentriamo sulla serie a6000 / a5000 (sensori APS-C) e sono rivolti a utenti amatoriali e amatoriali avanzati che stanno cercando di completare la loro attrezzatura con obiettivi aggiuntivi.

La fascia alta delle fotocamere mirrorless di Sony è la serie a7/a9 con sensore Full Frame.

Lenti SEL vs SAL

Notate anche che Sony usa un attacco diverso per le sue fotocamere SLR, l’attacco Sony A, che non è compatibile con l’attacco E.

Gli obiettivi A-mount sono spesso chiamati SAL (Sony A Lenses).

Gli obiettivi per E-mount sono spesso chiamati SEL (Sony E Lenses).

Gli obiettivi SAL possono essere utilizzati su fotocamere E-mount utilizzando un adattatore Sony, ma in generale è preferibile utilizzare gli obiettivi del sistema.

Nota sulle lenti stabilizzate (OSS). Se hai la Sony a6500 o a6600 puoi guardare agli obiettivi non stabilizzati (di solito più economici) poiché la fotocamera stessa include la stabilizzazione a 5 assi nel corpo.

Lenti fisse raccomandate

In questa sezione parleremo degli obiettivi primari che raccomanderei per fare il primo passo, cioè, quel primo obiettivo che comprerei per completare l’obiettivo in kit che di solito viene fornito con queste fotocamere (Sony 16-50mm f/3.5-5.6 OSS).

Come per tutti i sistemi, e come regola generale, gli obiettivi primari tendono ad offrire una qualità ottica superiore (più apertura, più nitidezza), mentre gli obiettivi zoom (lunghezza focale variabile) offrono più flessibilità nel lavoro.

Tutti noi tendiamo ad avere le nostre lunghezze focali preferite o le lunghezze focali con cui ci sentiamo più a nostro agio quando scattiamo fotografie o video. Molte volte è qualcosa di inconscio. Per esempio, se hai scattato foto con un obiettivo in kit, prova a fare una selezione delle foto che ti piacciono di più, concentrandoti soprattutto sull’inquadratura. Da quella selezione guarda le lunghezze focali usate in ogni foto e fai una specie di istogramma o statistica con le lunghezze focali che usi più spesso.

Se vedi una lunghezza focale che si ripete molto, sarebbe un chiaro segno che varrebbe la pena avere un obiettivo fisso con una lunghezza focale vicina a quella che usi di solito.

Se lavori con l’intera gamma focale del tuo obiettivo in kit, il tuo prossimo passo sarebbe probabilmente quello di cercare un obiettivo zoom con una qualità ottica superiore. In ogni caso, consiglio di investire in un obiettivo fisso, poiché l’esperienza è diversa, sia in termini di ripresa che di risultati ottenuti.

Andiamo con le lenti fisse raccomandate:

Sony E 50mm f/1.8 OSS APS-C

Questo sarebbe probabilmente la mia prima scelta a causa del salto di qualità ottica e delle possibilità artistiche (sfondi fuori fuoco nei ritratti, ecc.).

Nelle fotocamere APS-C la lunghezza focale equivalente sarebbe 75mm, che è molto buona per i ritratti. Grazie alla sua grande apertura si possono facilmente ottenere sfondi fuori fuoco con un bel bokeh.

È un obiettivo molto nitido, soprattutto se si chiude un po’ il diaframma. Alla massima apertura può ammorbidirsi un po’ negli angoli.

Vantaggi:

  • Rapporto qualità/prezzo.
  • Molto nitida, permette di sfruttare tutta la risoluzione e la qualità dei sensori Sony.
  • Sistema di stabilizzazione ottica molto buono.
  • Molto buona per la fotografia di ritratto.
  • Molto buono per i video (ad esempio i canali dove appare un protagonista principale e si vuole sfocare lo sfondo per focalizzare l’attenzione).

Svantaggi:

  • Alla massima apertura può ammorbidirsi un po’ negli angoli.
  • La messa a fuoco manuale è di tipo ‘by wire’, cioè l’anello di messa a fuoco muove un controllo elettronico che agisce sul motore di messa a fuoco, non è un sistema di messa a fuoco meccanico. In video, quando si usa la messa a fuoco manuale è più consigliabile usare un sistema di messa a fuoco meccanico per “segnare” le posizioni esatte di messa a fuoco.
Sony E 50mm f/1.8 OSS APS-C

Teleobiettivo medio
APS-C, innesto E
Stabilizzazione dell’immagine SteadyShot

Sony SEL 50F18F

Sony SEL-50F18F Obiettivo a Focale Fissa 50 mm F1.8 Apertura massima f1.8 per scattare con effetto bokeh
Compatto, leggero, facile da portare
Compatibilità con FE 50 mm F1,8

Sony 35mm f/1.8 OSS APS-C

Uno dei limiti del 50mm f/1.8 è che la sua lunghezza focale è un po’ lunga (è un teleobiettivo corto in termini di angolo di vista) per molte situazioni, soprattutto se vogliamo fare fotografia di strada o di paesaggio, o se vogliamo girare video in un piccolo spazio, per esempio.

Il 35mm equivale nelle fotocamere APS-C a un 52,5mm in termini di angolo di vista, che corrisponderebbe a un obiettivo “normale”, cioè sarebbe in una gamma simile alla percezione della visione umana.

Questa lunghezza focale è molto versatile e può essere utilizzata per quasi ogni tipo di fotografia: strada, ritratto, paesaggi?

In particolare, il Sony 35mm f/1.8 OSS sarebbe al livello del 50mm f/1.8 come mia prima scelta, e qui sarebbe più una questione di preferenze personali o stile di fotografia/video (anche il budget che abbiamo). Il 50mm f/1.8 sarebbe un po’ più orientato al ritratto e il 35mm f/1.8 sarebbe più versatile perché ha un angolo di vista più ampio.

È un obiettivo piccolo e leggero, perfetto da portare ovunque, sia montato sulla fotocamera, in una piccola borsa o anche nella tasca della giacca.

Il Sony 35mm f/1.8 include uno stabilizzatore ottico, che può aiutare a minimizzare le vibrazioni in situazioni difficili quando si scatta a mano libera con tempi di posa di 1/50 di secondo o più lenti.

Vantaggi:

  • Molto nitida, in particolare da f/2.8 a f/4.
  • L’apertura f/1.8 rende facile ottenere sfondi sfocati e lavorare in condizioni di scarsa luce ambientale.
  • Lunghezza focale molto versatile per la fotografia e il video.
  • Include lo stabilizzatore ottico (OSS).
  • Piccolo e leggero, perfetto per i viaggi e da portare sempre con sé.

Svantaggi:

  • Prezzo. Un po’ più costoso del 50mm f/1.8
  • Messa a fuoco manuale di tipo ‘by wire’, cioè l’anello agisce elettronicamente sul motore di messa a fuoco, non meccanicamente. Per i video, se avete intenzione di utilizzare la messa a fuoco manuale, l’anello di messa a fuoco meccanica è più utile per regolare esattamente i punti di messa a fuoco della scena. Se non avete intenzione di usare la messa a fuoco manuale in video, questa caratteristica non è così importante.
Sony SEL 35F18

Sony SEL-35F18 Obiettivo a Focale Fissa 35 mm F1.8 Stabilizzazione dell’immagine con steadyshot ottico
Mounting_type sony, minolta
I due elementi asferici riducono la distorsione mentre il vetro ed (extra-low dispersion) offre contrasto, risoluzione e fedeltà cromatica

Sigma 30mm f/1.4 DC DN

Questa sarebbe un’altra alternativa molto interessante nella gamma focale 30mm, e una concorrenza diretta al Sony 35mm f/1.8 OSS.

Il vantaggio principale di questo obiettivo è l’apertura extra rispetto a f/1.8, che corrisponderebbe a 2/3 di un passo di luce (più di mezzo passo). Non è un salto spettacolare in termini di raccolta della luce, ma può aiutarci in situazioni delicate.

Forse questa apertura extra è più evidente quando vogliamo ottenere sfondi fuori fuoco per un certo fotogramma (rispetto a f/1.8). Il Sigma 30mm f/1.4 ha un diaframma a 9 lamelle rispetto alle 7 del Sony 35mm, che dà un bokeh più fine.

La qualità ottica dell’obiettivo è molto buona, generalmente superiore al Sony 35mm f/1.8, soprattutto ai bordi alla massima apertura. Da f/4 la qualità ottica è quasi indistinguibile tra i due obiettivi.

I due principali svantaggi rispetto al 35mm f/1.8 sono le dimensioni / peso (il 30mm f/1.4 è molto più ingombrante) e che il Sigma non ha uno stabilizzatore ottico.

Vantaggi:

  • Rapporto qualità/prezzo rispetto al Sony 35mm f/1.8.
  • Apertura massima di f/1.4 e diaframma a 9 lamelle.
  • Lunghezza focale molto versatile.
  • È considerato uno dei migliori obiettivi del sistema, soprattutto in termini di rapporto qualità-prezzo.

Svantaggi:

  • Dimensioni e peso sono quasi il doppio del Sony 35mm f/1.8. Non è un obiettivo eccessivamente pesante, è piuttosto ingombrante, soprattutto rispetto alle dimensioni degli obiettivi mirrorless della serie a6000/ a5000.
  • Nessun stabilizzatore ottico.
Sigma Obiettivo da 30mm F1.4 DC DN

Sigma Obiettivo da 30mm F1.4 DC DN Obiettivo compatto e leggero
AF veloce e silenzioso
Controllo qualitativo mediante il sistema di misura proprietario SIGMA: A1

Sony 20mm f/2.8 APS-C

Questo è un obiettivo pancake, molto piccolo e leggero.

È un obiettivo perfetto per le fotocamere della serie a6000/a5000 perché ci permette di portare la fotocamera in una tasca della giacca senza problemi.

Il Sony 20mm non ha stabilizzazione ottica. Dovremmo scattare a mano libera a una velocità di almeno 1/30 di secondo (dato che la focale equivalente è 30mm) per evitare la trepidazione dell’immagine.

Vantaggi:

  • È un obiettivo piccolo e leggero, perfetto per portarlo montato sulla fotocamera e possiamo portare il tutto in una tasca della giacca.
  • Ideale per la fotografia di strada per esempio.
  • Il sistema di messa a fuoco è abbastanza veloce.

Svantaggi:

  • Nessuna stabilizzazione ottica.
  • Anche se è un obiettivo molto nitido, non raggiunge la qualità ottica del Panasonic 17mm per esempio, soprattutto alla massima apertura.
Sony SEL 20F28

Sony SEL-20F28 Obiettivo Grandangolo a Focale Fissa 20 mm F2.8, Mirrorless APS-C Lunghezza focale massima 20 Millimetri
Design obiettivo Fisso
Angolo di visione reale 70 Gradi

Sigma 16mm f/1.4 DC DN contemporary

È un obiettivo incredibile per la sua nitidezza e le possibilità offerte dalla sua grande apertura. È progettato per le fotocamere Sony con sensore APS-C, come le serie Sony a5000 e a6000.

La lunghezza focale equivalente in termini di angolo di vista è di circa 24mm, cioè, è un buon angolo e ci permetterà di usarlo nella fotografia naturalistica, di interni (architettura, immobiliare…), ecc.

È anche un obiettivo molto buono per i video, per il vlogging per esempio, per registrarsi, ecc. perché ha una distanza minima di messa a fuoco molto piccola.

Vantaggi:

  • Nitidezza.
  • L’apertura massima f/1.4 ci permetterà di scattare foto e video in situazioni di scarsa luminosità senza dover aumentare troppo l’ISO.
  • Focale abbastanza flessibile: paesaggio, fotografia di strada, architettura…
  • Il sistema di messa a fuoco è veloce e abbastanza regolare

Svantaggi:

  • È molto ingombrante, non è una lente piccola.
  • Nessuna stabilizzazione ottica
  • Messa a fuoco un po’ rumorosa
Sigma 16mm f/1.4 DC DN contemporary

Sigma 16 mm F1.4 DC DN Contemporary - Offerta speciale Ha una costruzione di lenti di 16 elementi in 13 gruppi ed è realizzato con materiali di alta qualità
Innesti AF: Sony E / Micro Quattro Terzi
Innesto con speciali guarnizioni contro acqua e polvere

Obiettivi zoom per completare o sostituire l’obiettivo del kit

Come abbiamo detto nella sezione precedente, gli obiettivi zoom (con lunghezza focale variabile) hanno di solito una qualità ottica inferiore (nitidezza, apertura…) ma d’altra parte sono di solito più flessibili quando si lavora, poiché ci permettono di modificare l’inquadratura senza spostarci sulla scena.

Produrre un obiettivo zoom di alta qualità ottica è complicato, ecco perché gli obiettivi zoom di fascia alta sono di solito molto costosi.

Sony 55-210mm f/4.5-6.3 OSS APS-C

Sarebbe il complemento naturale all’obiettivo del kit, per estendere la gamma focale a oltre 200mm, che è già un teleobiettivo decente, considerando che sulle fotocamere APS-C è equivalente a un 300mm in termini di angolo di vista.

Il Sony 55-210mm è leggero e non troppo ingombrante per la lunghezza focale che copre, anche se sulle fotocamere della serie a6000 / a5000 può sembrare un po’ ingombrante all’inizio, soprattutto con il paraluce montato ed esteso a 210mm.

In termini di qualità ottica, questo obiettivo avrebbe prestazioni molto simili all’obiettivo del kit in termini di nitidezza e contrasto.

L’apertura massima è abbastanza limitata (f/4.5 a 55mm e f/6.3 a 210mm) quindi sarà utilizzabile principalmente in situazioni di buona luce. Quando la luce non è così buona dovrete compensare alzando gli ISO, la buona notizia è che i sensori Sony possono gestire abbastanza bene il rumore.

Il Sony 55-210mm ha uno stabilizzatore ottico, che è sempre utile quando si scatta a mano libera.

Lo consiglierei per i viaggi, per esempio, per portare la fotocamera leggera con il 16-50mm e il 55-200mm nello zaino per coprire situazioni in cui si ha bisogno di un teleobiettivo. Può anche essere usato come obiettivo per ritratti, ma ci limita con la sua apertura.

Vantaggi:

  • Prezzo.
  • Ha uno stabilizzatore ottico.
  • Non troppo ingombrante e pesa molto poco rispetto a lenti simili.
  • È il complemento perfetto per il 16-50mm, per andare con una gamma focale molto ampia.

Svantaggi:

  • L’apertura può limitarci, specialmente a 210mm, se le condizioni di luce non sono buone.
  • La nitidezza è nella media di questo tipo di zoom entry-level, simile all’obiettivo del kit.
  • Con il paraluce e completamente dispiegato è un po’ sbilanciato rispetto alle dimensioni di queste fotocamere, anche se essendo un obiettivo leggero non pregiudica l’uso e la maneggevolezza dell’insieme.
Sony SEL 55-210mm F/4.5-6.3 OSS APS-C

Sony SEL 55210B - Offerta speciale 50% di sconto Obiettivo con Zoom 55-210 mm F 4.5-6.3 per fotocamere Sony Alpha con sensore APS-C
Stabilizzazione dell’immagine con SteadyShot Ottico
Distanza minima di messa a fuoco ridotta (1 m)

Sony 18-105mm f/4 OSS APS-C

Questo obiettivo Sony “tuttofare” è molto interessante, soprattutto per i video, a causa della sua apertura costante in tutta la gamma focale.

Gli obiettivi tuttofare sono utili, per esempio, per i viaggi o le situazioni in cui non possiamo o non vogliamo portare diversi obiettivi, o in cui non avremo il tempo di cambiare gli obiettivi di tanto in tanto.

Nel caso del Sony 18-105mm, l’obiettivo copre una gamma molto ampia dal grandangolo al teleobiettivo. Le lunghezze focali equivalenti in termini di angolo di vista sarebbero 27mm fino a 158mm.

Questo obiettivo include uno stabilizzatore ottico. Lo zoom è motorizzato, controllato tramite un pulsante sul lato dell’obiettivo (W/wide – T/tele) o tramite l’anello dello zoom che è di tipo ‘by wire’, cioè non funziona meccanicamente.

L’anello di messa a fuoco è anche un tipo ‘by wire‘, funziona elettronicamente sul motore di messa a fuoco.

L’obiettivo è grande, abbastanza ingombrante rispetto alle dimensioni di queste fotocamere.

La qualità ottica dell’obiettivo in termini di nitidezza, è un po’ al di sopra degli obiettivi del kit (16-50mm per esempio) ma non raggiunge la nitidezza degli obiettivi fissi di cui abbiamo parlato nella sezione precedente.

Vantaggi:

  • Copre un’ampia gamma focale.
  • Apertura costante per tutta la gamma dello zoom. Questa è una caratteristica molto apprezzata nei video.
  • Ha uno stabilizzatore ottico.
  • Qualità ottica molto uniforme su tutta la gamma focale.
  • È un obiettivo con una costruzione molto robusta.

Svantaggi:

  • Ingombrante per le dimensioni di queste telecamere e forse è un po’ sbilanciato.
  • Lo zoom motorizzato riduce l’autonomia della batteria.
  • L’anello di messa a fuoco manuale è del tipo ‘a filo’, per i video non è l’ideale.
  • Prezzo.
Sony 18-105mm f/4 OSS APS-C

Sony E PZ 18-105mm f/4.0 - Prezzo speciale Apertura circolare a 7 lamelle per effetti di sfocatura bokeh
Livello di messa a fuoco professionale; funzionamento fluido, silenzioso e reattivo
La stabilizzazione dell’immagine con SteadyShot ottico integrato compensa le vibrazioni della fotocamera

Obiettivi consigliati per la fotografia di ritratto

Per la fotografia di ritratto di solito si usa una lunghezza focale nella gamma di 75-135mm, ma naturalmente dipenderà dalle preferenze del fotografo e dalle condizioni della scena. Con le lunghezze focali corte, per la stessa inquadratura, c’è una piccola quantità di distorsione nei volti. Inoltre, con le lunghezze focali medie e lunghe è più facile ottenere lo sfondo fuori fuoco per dare più risalto al soggetto principale della scena.

Inoltre, per ottenere quegli sfondi sfocati è importante che l’obiettivo abbia una grande apertura. Più grande è l’apertura massima, più facile sarà ottenere una profondità di campo ridotta.

Lenti raccomandate:

Sony 50mm f/1.8 OSS

Inizierei con il Sony 50mm f/1.8 OSS.

È un obiettivo molto versatile e molto utilizzabile in diverse situazioni, sia in fotografia che in video. La lunghezza focale equivalente in termini di angolo di vista è di 75mm.

Samyang 85mm f/1.4

Un altro obiettivo interessante per il rapporto qualità-prezzo è il Samyang 85mm f/1.4, con il quale si può ottenere una spettacolare sfocatura bokeh.

Lo svantaggio è che si tratta di un obiettivo a messa a fuoco manuale e i risultati dipenderanno molto dall’abilità del fotografo, dalla sua pazienza e dalla situazione (per esempio non sarebbe raccomandato per scene con molto movimento, bambini in movimento, ecc.)

Sony 85mm f/1.8 FE

Se te lo puoi permettere, il Sony 85mm f/1.8 è una bestia per la fotografia di ritratto, ancora nella fascia media, con prezzi “accessibili”.

Sony 85 mm f/1.8 FE

Sony SEL-85F18 Obiettivo a Focale Fissa 85 mm F1.8, Mirrorless Full-Frame Il design compatto e leggero, pensato in modo specifico per la serie α7, offre una fantastica unione tra portabilità e alta qualità dell’immagine per ritratti, eventi e tante altre occasioni
Il sistema con doppio attuatore lineare motorizzato aziona direttamente il meccanismo di messa a fuoco senza ricorrere all’intervento di ingranaggi per un funzionamento preciso e silenzioso

Vecchio obiettivo manuale

Se il tuo budget è limitato puoi provare un vecchio obiettivo manuale.

Sulle fotocamere mirrorless Sony è molto facile usare obiettivi manuali e si può ottenere un obiettivo più adattabile per relativamente pochi soldi.

Proverei per esempio qualche vecchio 135mm f/2.8. Si dice che non ci sia un cattivo 135mm e di solito sono obiettivi molto economici.

La lunghezza focale equivalente sul vostro Sony sarebbe di circa 200mm, un po’ lungo, ma i risultati vi sorprenderanno in termini di qualità ottica e bokeh. Controlla qui per informazioni più dettagliate su come usare le vecchie lenti, dove trovarle, ecc.

Obiettivi per la fotografia di strada

In questa sezione ognuno avrà le proprie preferenze, ci sono fotografi che preferiscono concentrarsi di più sul dettaglio (lunghezza focale più lunga) e altri che preferiscono avere più angolo di vista per catturare l’azione (lunghezze focali più corte).

L’obiettivo del kit Sony (16-50mm), senza essere una meraviglia in termini di qualità ottica, è molto pratico per le sue dimensioni e la gamma focale che copre, che coprirà il 90% delle situazioni che possiamo trovare se non siamo fotografi molto specializzati.

Un obiettivo fisso toglie questa flessibilità, sono le gambe del fotografo che devono zoomare per inquadrare una scena. D’altra parte, la qualità delle foto sarà più alta e se è un obiettivo luminoso ci permetterà di scattare foto in condizioni di luce meno favorevoli.

Un altro vantaggio di scattare con una certa lunghezza focale è che l’intera serie (per esempio l’intera sessione di un pomeriggio a piedi lungo una strada) avrà più uniformità, più coerenza. Ma beh, qui entreremmo in mille dibattiti se questo o quello… Come ho detto, ognuno ha le sue preferenze, i suoi gusti e quello che conta è godersi l’esperienza di fotografare e i risultati.

Sigma 30mm f/1.4

Personalmente sceglierei probabilmente il Sigma 30mm f/1.4 come prima scelta.

Quella lunghezza focale di 30-35mm è equivalente nella a6000 in termini di angolo di vista con circa 50mm, che è la lunghezza focale normale per eccellenza nel formato full frame.

Sceglierei il Sigma 30mm f/1.4 perché coprirebbe tutto, dal paesaggio al ritratto e la sua luminosità sarebbe buona per le situazioni di scarsa luminosità, per ottenere un bokeh molto bello…

Sony 35mm f/1.8 OSS

All’interno di quella gamma intorno ai 30mm, il Sony 35mm f/1.8 OSS ha lo stabilizzatore ottico.

Dipenderà dal vostro budget fondamentalmente, qualsiasi di queste opzioni è interessante.

Sony 20mm f/2.8

Se ti piace andare più largo nelle tue inquadrature, nella gamma focale 20mm (APS-C equivalente a 30mm) avresti per esempio il Sony 20mm f/2.8.

È un obiettivo pancake molto piccolo che si adatta agli obiettivi mirrorless Sony come un guanto e si può portare la fotocamera in una tasca della giacca.

Sony 18-105mm f/4 OSS

Ci sono anche fotografi che non amano essere invadenti, specialmente quando fotografano le persone, e preferiscono lavorare con i teleobiettivi e avere più flessibilità quando si tratta di inquadrare.

Se ti identifichi con questo tipo di fotografia, forse un teleobiettivo zoom o un obiettivo all-terrain come il Sony 18-105mm f/4 OSS è una buona opzione.

Obiettivi per il paesaggio, l’architettura e l’interior design

Per questo tipo di fotografia si usano spesso obiettivi grandangolari e grandangolari.

L’obiettivo è quello di avere un ampio angolo di vista per catturare una scena completa, per esempio l’interno di una stanza nel caso dell’interior design, o parte di un edificio nel caso della fotografia architettonica.

Le fotocamere con un sensore Full Frame fanno il miglior uso di questi obiettivi, poiché possono utilizzare l’intero angolo di vista. Le fotocamere con sensore APS-C catturano solo la parte centrale dell’immagine e l’angolo di vista effettivo è più piccolo. In questo caso il fattore di crop lavora contro le fotocamere APS-C.

Un angolo di vista corrispondente alla lunghezza focale di 24 mm in full frame può essere considerato un buon punto di partenza per questo tipo di fotografia.

L’obiettivo del kit, Sony 16-50mm, a 16mm ha un angolo di vista equivalente a quello di 24mm.

Per andare un po’ più lontano, più angolo di vista e più qualità ottica, raccomandiamo altre lenti:

Rokinon / Samyang 12mm f/2 APS-C

Questa sarebbe la mia prima scelta per il rapporto qualità-prezzo. È una vera meraviglia di obiettivo per quello che costa. Molto nitido, molto luminoso.

A seconda di dove lo compri puoi trovarlo sotto il marchio Samyang o Rokinon, ma è lo stesso obiettivo.

È un obiettivo manuale, sia la messa a fuoco che l’apertura sono controllate manualmente e non c’è comunicazione elettronica con la fotocamera. Ma tenete a mente che a queste brevi lunghezze focali è abbastanza facile mettere a fuoco perché la profondità di campo è molto grande.

Il Samyang 12mm f/2 è piccolo, molto ben costruito. Si adatta molto bene alle fotocamere della serie a6000 / a5000.

Ad oggi è probabilmente uno degli obiettivi must-have nel sistema Sony se stai cercando un grandangolo di grande qualità ad un prezzo ragionevole.

Vantaggi:

  • Rapporto qualità/prezzo.
  • Qualità ottica, è un obiettivo molto nitido.
  • Grande apertura, rende facile fotografare e video in interni.
  • È un obiettivo con una costruzione robusta.

Svantaggi:

  • Messa a fuoco manuale, anche se come abbiamo detto, con questo focale è molto facile da mettere a fuoco.
Samyang 12mm f/2 APS-C

Samyang 12mm f/2 APS-C Mirrorless Lunghezza focale fissa dell’obiettivo: 12 Millimetri
Stabilizzazione dell’immagine

Sony 10-18mm f/4 OSS APS-C

Un altro grande obiettivo per questo tipo di fotografia di paesaggio o architettura. Il suo principale svantaggio: il prezzo.

Lo consiglierei per esempio agli utenti che fanno principalmente fotografia di paesaggio (o architettura, ecc.), cioè agli utenti che hanno intenzione di usarlo intensamente e possono ammortizzare l’investimento.

Il vantaggio rispetto al Samyang /Rokinon è, oltre all’angolo di vista in più, la facilità d’uso: autofocus, stabilizzatore ottico e più flessibilità nell’inquadratura grazie alla sua gamma focale.

Sulle fotocamere con sensore APS-C la lunghezza focale equivalente andrebbe da 15mm a 27mm in termini di angolo di vista.

La qualità ottica è molto buona, la nitidezza è forse un po’ al di sotto del Samyang 12mm, ma bisogna tenere a mente che come regola generale un obiettivo fisso sta per offrire quella nitidezza in più.

Vantaggi:

  • Grandangolo: 10mm (15mm equivalente).
  • Autofocus.
  • Stabilizzatore ottico.
  • Apertura f/4 costante su tutta la gamma focale, ottima per i video.
  • Piccolo e leggero.

Svantaggi:

  • Prezzo.
  • Rispetto al Samyang 12mm f/2: un po’ meno nitidezza e 2 passi di luce sotto nell’apertura.
Sony 10-18mm f/4 OSS APS-C

Sony SEL-1018 Obiettivo Grandangolo Obiettivo con zoom 10-18 mm f 4.0
Stabilizzazione dell’immagine con steadyshot ottico

Lenti per sport e natura (uccelli, animali selvatici)

Che tipo di obiettivo è adatto a questo tipo di fotografia/video?

Stiamo parlando di situazioni in cui saremo lontani dalla scena, quindi ci interessa un teleobiettivo, cioè lunghezze focali superiori a 100mm.

Per la fotografia di uccelli e di fauna selvatica la lunghezza focale raccomandata sarebbe da 300mm. Con lunghezze focali più corte sarebbe necessario utilizzare pelli o qualche tipo di mimetizzazione che ci permetta di avvicinarci abbastanza agli animali.

Per la fotografia sportiva (logicamente dipende dallo sport specifico) normalmente non è necessario utilizzare così tante lunghezze focali, ma è consigliabile utilizzare un obiettivo con la più ampia apertura possibile perché avremo bisogno di un’alta velocità dell’otturatore se vogliamo congelare l’immagine. Un obiettivo luminoso ci dà un margine supplementare per evitare di dover aumentare gli ISO in situazioni in cui la luce non è ideale.

Il problema è che la combinazione di lunga lunghezza focale e grande apertura equivale a lenti molto molto costose. Gli obiettivi nativi di Sony per grandi lunghezze focali e buona apertura sono intorno e sopra i 1000 euro.

Teleobiettivi consigliati:

Sony 70-350mm f/4.5-6.3 OSS

Una scelta molto buona per la fotografia di uccelli, la fotografia sportiva, la fotografia naturalistica…

È progettato per le fotocamere della serie Sony a5000 e a6000 (attacco E con sensore APS-C).

Vantaggi

  • È un obiettivo abbastanza nitido in tutta la sua gamma focale.
  • Per quella gamma focale è relativamente leggero e non troppo grande.
  • Sistema di stabilizzazione ottica molto buono.
  • Motore di messa a fuoco molto buono, è veloce e silenzioso.
  • Anche se non è completamente sigillato da polvere e acqua, offre una certa protezione.

Svantaggi

  • L’apertura massima, specialmente all’estremità lunga della gamma. È qualcosa di usuale in questo tipo di teleobiettivi. Ci costringerà a lavorare con una luce molto buona o dovremo compensare aumentando gli ISO se vogliamo avere dei tempi di posa elevati.
  • Il prezzo. Non perché non ne valga la pena, per la sua qualità è un prezzo giusto, ma è relativamente più costoso di altre opzioni in questa gamma focale di altri sistemi (Canon, Nikon, Olympus…).
Sony 70-350mm f/4.5-6.3 OSS

Sony E 70-350mm f/4.5-6.3 G OSS Apertura circolare a 7 lamelle per meravigliosi bokeh
Autofocus veloce: il motore lineare XD sfrutta appieno il potenziale di velocità della fotocamera, mettendo a fuoco e inseguendo anche soggetti in rapido movimento con velocità e precisione ottimi

Sony 55-210mm f/4.5-6.3 OSS

Per la fotografia sportiva il Sony 55-210mm f/4.5-6.3 sarebbe l’opzione più economica ed è una lunghezza focale che copre molto bene queste situazioni.

Per la fotografia di uccelli per esempio saremmo al limite della lunghezza focale, sarebbe circa 315mm equivalente in termini di angolo di vista a causa del fattore di crop del sensore APS-C.

È un obiettivo che si comporta abbastanza bene in buone condizioni di luce.

Se le condizioni di luce non sono così buone dovremo tirare gli ISO perché l’apertura nella gamma 210mm è molto piccola.

Vecchio teleobiettivo da fotocamere analogiche

Un’opzione poco costosa potrebbe essere quella di cercare un vecchio obiettivo (da fotocamere analogiche). Con questi obiettivi la messa a fuoco e il diaframma sono controllati completamente manualmente, poiché non c’è comunicazione elettronica con la fotocamera. Gli obiettivi possono essere utilizzati perfettamente sulle fotocamere mirrorless Sony utilizzando un adattatore (un anello passivo, senza ottica, che adatta semplicemente l’attacco dell’obiettivo all’E-mount di Sony).

Alcune opzioni interessanti:

  • Takumar 200mm f/4 (attacco filettato M42 – ha bisogno di un adattatore da M42 a Sony E).
  • Nikon Nikkor 200mm f/4 (AI / AIS).
  • Minolta Rokkor 200mm f4.
  • Canon FD 300mm f/5.6.

Ci sono molte opzioni da diversi produttori e supporti nella gamma 70-300mm, la qualità ottica è un po’ più bassa rispetto agli obiettivi fissi, ma la lunghezza focale variabile dà più flessibilità.

Macchina fotografica compatta superzoom come “secondo corpo”.

Questa opzione può sembrare un po’ surreale e alcune persone andranno su per i muri, ma la lascio come idea perché mi sembra un’opzione pratica per diverse ragioni: prezzo, peso e facilità d’uso.

L’idea è questa: ci sono fotocamere bridge superzoom come la Panasonic FZ300 con obiettivi eccezionali, con lunghezze focali equivalenti a 600 mm e apertura costante f/2.8, che offrono una qualità d’immagine più che decente in buone condizioni di luce.

L’unico inconveniente è che il loro sensore è piccolo, e quindi stanno per generare rumore digitale (granulosità nell’immagine) quando le condizioni di luce non sono così buone.

Sono eccellenti fotocamere a tutto tondo, sono relativamente leggere e piccole (rispetto a un teleobiettivo luminoso) e la gamma focale è impressionante.

Si può andare sul campo con la mirrorless Sony, con qualche grandangolo per esempio per la fotografia di paesaggio, e con il superzoom come seconda fotocamera specializzata per scatti a lungo raggio.

Obiettivi di viaggio

Qui ci sono tante ricette quanti sono gli utenti, perché ognuno avrà esigenze e preferenze specifiche.

Cosa cerco quando faccio un viaggio (turismo)? Cerco soprattutto un’attrezzatura leggera per godermi il viaggio stesso e la fotografia. Non mi preoccupa tanto la qualità estrema delle foto o dei video in termini di nitidezza, ma che catturino l’esperienza di ciò che sto vivendo in quei luoghi.

Se si porta con sé un’attrezzatura pesante e complessa, alla fine si finisce per fare foto con il cellulare perché non si vuole uscire con tanta roba. Le fotocamere mirrorless di Sony sono ottime proprio perché sono piccole e leggere, eppure offrono una qualità d’immagine alla pari con qualsiasi reflex della stessa gamma.

La mia proposta sarebbe:

Lenti del kit: 16-50mm + 55-210mm

Questa penso che sarebbe la mia prima scelta. L’obiettivo kit 16-50mm sarebbe sempre montato sulla fotocamera, che porterei ovunque in una piccola borsa da trasporto o nello zaino. E per situazioni molto specifiche in cui ho bisogno di una grande lunghezza focale (edifici o luoghi di interesse situati lontano o inaccessibili) porterei il Sony 55-210mm OSS nella mia borsa.

Avrei una gamma focale molto ampia coperta con un piccolo equipaggiamento che potrei portare sempre con me senza problemi.

Sony 18-105mm f/4 OSS

Questa sarebbe la mia seconda scelta, per andare con un unico obiettivo tuttofare e non dovermi preoccupare di cambiare lenti in qualsiasi momento.

L’unico aspetto negativo di questa opzione è che il 28-105mm è abbastanza ingombrante.

Vecchi obiettivi manuali?

Li abbiamo già menzionati in una sezione precedente.

Le fotocamere mirrorless Sony (tutte le fotocamere mirrorless in generale) sono perfette per utilizzare i vecchi obiettivi manuali delle fotocamere a pellicola. Alcuni di questi obiettivi possono essere trovati sul mercato dell’usato per pochissimi soldi e spesso sono incredibilmente convenienti.

Tenete a mente che questi obiettivi possono essere utilizzati solo in modalità manuale: messa a fuoco manuale e controllo manuale del diaframma. Questo è un tipo di fotografia più rilassato e non è adatto a tutti o a tutte le situazioni.

Questi obiettivi non sono un sostituto degli obiettivi moderni, sono piuttosto un complemento per godere della fotografia in modo diverso.